1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Rating 0.00 (0 Votes)

Ad inizio del procedimento in Corte di Appello di Napoli mi trovai costretto a contestare la controparte per aver chiesto al suo legale, Danilo Aita, di depositare in giudizio un Atto notarile, quale prova della legittima commerciabilità dell'immobile in contestazione!

Per informare il legale inoltrai via PEC presso la sua PEC le prove della falsità ideologica e materiale delle affermazioni del suo cliente, informandolo che nel caso non le avesse ritirato dal giudizio, sostenendo il suo cliente nel tentativo di inquinare il sereno convincimento dei glidici, l'avrei denunciato per il reato di presentazioni di atti attestanti il falso dinanzi alla Autorità Giudiziaria, e così è stato.

In seguito, dal P.M. che aveva avuto in cure il procedimento penale aperoti presso il Tribunale di Napoli, la mia denuncia contro questo avvocato, ancora ostinato a rappresentare le ragioni illecite del suo cliente davanti alle Autorità Giudiziarie anche in altri procedimenti, fu archiviata dal P.M. che lo ebbe in cura.

Intanto i reati di questo avvocato sono continuati e ho dovuto ridenunciarlo, sperando che qualcuno si decida a fermarlo!

(Scrittura in corso!)