1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Rating 0.00 (0 Votes)

Italia da "Culla" del diritto a fossa comune dello stesso!

La Cassazione Civile, con la sentenza n° 7632/2011, cassando la sentenza n° 2360/05 Corte di Appello di Napoli ( proc. n. 1360/04) adito contro la sentenza n. 309/04 decisa dal Giudice Monocratico presso il Tribunale di Napoli Mauro Criscuolo il 13 gennaio 2004 (proc. n. 13288/98) ha dato uno schiaffo alla magistratura napoletana, ma questa non solo non ha accusato il colpo, ma tiene ancora in seno e protegge avvocati e magistrati con licenza di delinquere!

Due sentenze la cui responsabilità, come tutte le altre, è stata addossata al popolo con la famosa frase "IN NOME DEL POPOLO ITALIANO" in realtà pronunciate dai magistrati  dopo che i procedimenti si sono svolti eludendo ogni principio di giustizia ed equità, tacendo su una truffa che ha coinvolto oltre la mia altre 100 famiglie acquirenti di immobili rivelatisi costruiti in totale abusività.

Sentenze il cui unico scopo palese era di favorire, come stanno favorendo, una organizzazione criminale interna ad Enti di Culto (controllati e/o controllori della Curia di Napoli) nel proseguire indenni da punizioni di legge l'arricchimento illecito perdurante dal 1990.

Sentenze che altri magistrati oltre quelli del Tribunale Civile, Sostituti Procuratori e G.I.P. presso i Tribunali di Napoli, Nola e Roma (con un salto anche presso la Procura di Perugia) hanno preferito avvalorare con il loro silenzio, che non ha sanato una questione umana e giuridica che vede la mia famiglia estorta e derubata dal 1993, con aggravamenti ogni volta che ho adito giudizi..., tranne pochi onesti magistrati cui, dopo che si erano espressi favorevolmente per l'approfondimento delle indagini, sono stati esonerati.

Cosa intendo per "sdoganare" la giustizia?

Metterla in piazza, toglierne il monopolio a questi "medici pazzi" che sono diventati gli avvocati e i magistrati, che dal niente, anzi per una sacrosanta domanda di giustizia, tengono prigionieri me e la mia famiglia da 20 anni!

Ha detto la Cassazione Civile che il vero tema decidendum palese dei giudizi che mi hanno fatto perdere non era quello sui quali sono state imperniate le sentenze di primo e secondo grado (con comportamenti appunto da "medici pazzi" che non sapendo quale malattia attribuire al degente, consapevoli di restare immuni da pene gli prescrivono cure che lo uccidono) ma era molto più esplicito e quindi facile in quanto a portata di mano... su questo e su tutto il resto la Cassazione non ha avuto dubbi:

Sentenza 7632 2011 Cassazione Civile-Casalnuovo-Strettola-6

Sentenza 7632 2011 Cassazione Civile-Casalnuovo-Strettola-9

quindi a dei magistrati ONESTI sarebbe bastato usare la logica ed applicare le leggi, perchè non è ammissibile che in Italia si riesca a punire chi non ha voluto intestare un IMMOBILE ABUSIVO e si sia premiato chi quell'immobile abusivo lo ha prima costruito e poi commerciato illecitamente consapevole delle proprie azioni!

Perchè ho intitolato questa lettera aperta SDOGANIAMO LA GIUSTIZIA, perchè rispondendo alla semplice domanda di cui sopra, sulla quale da 20 anni stiamo lottando in Tribunale per avere le nostre ragioni, avversati da avvocati e magistrati deviati, ognuno di voi potrà sentirsi alla pari, se non meglio di Avvocati e Magistrati, e pretendere di licenziarli e sostituirli, perchè sono loro e non altri a tenere prigioniera la Giustizia!

Sentenza favorevole Corte Suprema di Cassazione R.G. n. 7632/211

Cronistoria, con PDF, di 25 anni di reati ai danni di Amministrazioni Pubbliche e privati..

Condividi questa pagina, grazie!

FacebookTwitterDiggDeliciousGoogle BookmarksRedditNewsvineLinkedinRSS FeedPinterest
Pin It

 

Partecipa, esprimi il tuo parere su questa vicenda.

Anche tu Vittima di Malagiustizia? Unisciti a noi! L'unione fa la forza!

banner facciamo due conti

Perché questo sito?

Oltre la necessità di denuncia, spero che diffondere e documentare cosa mi sta accadendo nei Tribunali italiani possa evitare ad altri di diventare vittima dei criminali del giudiziario continua...

Autorità informate

Questa sezione potrei chiamarla "della vergogna nazionale": scopri le autorità che hanno mantenuto il silenzio complice su comportamenti criminali costruttori abusivi, ma anche di professionisti iscritti agli albi, di notai, di avvocati, C.T.U. e magistrati deviati, dal 1990 a oggi.

Media

Questa è la sezione dei coraggiosi! Quì evidenzio articoli e interviste audio/video di giornalisti che hanno sentito il dovere civico di interessarsi al mio caso. Scopri quali media hanno fin'ora supportato le mie denunce. Contattami.

Reati in corso

Omissioni, sviamento, elusione, silenzio, inerzia amministrativa e immobilità giudiziaria sono i reati preferiti dai dipendenti e Amministratori Pubblici, avvocati, C.T.U. e Magistrati, non aiutarli anche tu!